Esenzioni


Le tariffe degli esami sono stabilite dal Tariffario Nomenclatore Regionale e sono uguali in tutti i laboratori pubblici e privati convenzionati.

Il pagamento è comunicato all’utente al momento dell’accettazione.

Assistenza Specialistica
in Regime di Esenzione

Con ogni impegnativa possono essere richiesti al massimo 8 (otto) esami.

Se le prestazioni sono solo in parte esenti dal pagamento del ticket devono essere richieste con impegnative distinte per le prestazioni esenti e per quelle a pagamento.

Il Medico di base è tenuto a trascrivere sulla ricetta: nome e cognome dell’assistito, codice fiscale, l’indicazione di eventuali diritti di esenzione dal pagamento nonchè il numero dell’esenzione, data, timbro e firma del medico stesso.

Il tariffario applicato ai non esenti è uguale a quello del Servizio Sanitario Nazionale.

Esenzioni Totali

Impegnative di qualsiasi costo

Non Esenti

Impegnative di costo inferiore a € 36,15

Non Esenti

Impegnative di costo superiore a € 36,15
Obbligo della ricetta del medico
check_blue Si
con codice Esenzione
check_blue No
check_blue Si
Pagamento Ticket
check_blue Nessun importo
check_blue Tariffario nazionale
+ Quota fissa € 10,00
check_blue € 36,15
+ Quota fissa € 10,00
Differenza di costi tra pubblico e privato
check_blue Nessuna
check_blue Nessuna
check_blue Nessuna

Tipologia di Esenzione

Esenzioni per patologia

Soggetti affetti da forme morbose, limitatamente alle prestazioni elencate. Il medico curante segnala sull’impegnativa il codice dell’esenzione

D.M. Sanità 1/2/91 e succ. mod. ed integraz. (D.M. San. 5/9/91-D.M. San. 31/12/91-D.M. San 5/8/92
Esenzioni per età e reddito

Cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore a 65 anni appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a € 36.151,98 (70 milioni di Lire) riferito all’anno precedente.

L’esenzione opera su dichiarazione dell’interessato (se maggiorenne) o di un suo familiare, da apporre sul retro della ricetta.

Legge 724/94 art. 1 comma 3
Esenzioni per reddito
  • Titolari di pensione sociale ed i loro familiari a carico
  • Disoccupati di qualsiasi età ed i loro familiari a carico, purché appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a € 8.263,31 (16 milioni di lire), incrementato fino a € 11.362,05 (22 milioni di lire) in presenza del coniuge e di ulteriori € 516,45 (un milione di lire) per ogni figlio a carico. (Si precisa che per disoccupati si intendono i soggetti, maggiori di 14 anni, che hanno perduto un precedente lavoro alle dipendenze e sono immediatamente disponibili ad assumere una nuova occupazione. Non ha importanza la durata del periodo di disoccupazione che deve persistere al momento della prestazione)
  • Titolari di pensione al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a € 8.263,31 (16 milioni di lire), incrementato fino a € 11.362,05 (22 milioni di lire) in presenza del coniuge e di ulteriori € 516,45 (un milione di lire) per ogni figlio a carico.
Legge 724/94 art. 1 comma 3 mod. dalla Legge 549/95 art. 2 comma 15
Esenzioni per invalidità
  • Invalidi di guerra appartenenti alle categorie dalla I alla V
  • Invalidi del lavoro con una riduzione della capacità lavorativa superiore a 2/3
  • Invalidi per servizio appartenenti alle categorie dalla I alla V
  • Invalidi civili con una riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3
  • Invalidi civili con assegno di accompagnamento
D.M. Sanità 1/2/91 e succ. mod. ed integraz.
Esenzioni per Gravidanza

Per il dettaglio delle prestazioni esenti correlate con la settimana di gravidanza si faccia riferimento alla tabella al par. 7.4.

D.M. San. 10/9/98
Esenzioni per la tutela della maternità in funzione preconcezionale

Per il dettaglio delle prestazioni esenti correlate con la settimana di gravidanza si faccia riferimento alla tabella al par. 7.5.

D.M. San. 10/9/98
Entro la 13a Settimana e comunque al primo controllo:
  • Emocromo: Hb, GR, GB, HCT, PLT, IND DERIV., F.L.
  • Gruppo sanguigno ABO e Rh (D)
  • Aspartato aminotrasferasi (AST) (GOT) (S)
  • Alanina aminotrasferasi (ALT) (GPT) (S)
  • Virus Rosolia anticorpi: in caso di IgG negative, entro la 17a sett.
  • Toxoplasmosi anticorpi (E.I.A.): in caso di IgG negative ripetere ogni 30-40 gg. fino al parto
  • Treponema pallidum anticorpi (Ricerca quantit. mediante emoagglut. passiva) (TPHA): qualora non eseguita in forma preconcezionale esteso al partner
  • Treponema pallidum anticorpi anti cardiopolina (flocculazione) (VDRL RPR): qualora non eseguita in forma preconcezionale esteso al partner
  • Virus Immunodef. acquisita (HIV 1-2) anticorpi
  • Glucosio (S/P/U/dU/La)
  • Urine esame chimico-fisico e microscopico
  • Anticorpi anti eritrociti (test di Coombs indiretto): in caso di donne Rh negativo a rischio di immunizzazione il test deve essere ripetuto ogni mese; in caso di incompatibilità AB0, il test deve essere ripetuto alla 34a –36a settimana.
Tra la 14a e la 18a settimana
  • Urine esame chimico-fisico e microscopico (*)
Tra la 19a e la 23a settimana
  • Urine esame chimico-fisico e microscopico (*)
Tra la 24a e la 27a settimana
  • Glucosio (S/P/UdU/La/)
  • Urine esame chimico-fisico e microscopico (*)
Tra la 28a e la 32a settimana
  • Emocromo: Hb, GR, GB, HCT, PLT, IND DERIV., F.L.
  • Ferritina (P/(Sg)Er): in caso di riduzione del volume globulare medio
  • Urine esame chimico-fisico e microscopico (*)
Tra la 33a e la 37a settimana
  • Virus epatite B (HBV) antigene HbsAg
  • Virus epatite C (HCV) anticorpi
  • Emocromo: Hb, GR, GB, HCT, PLT, IND DERIV., F.L.
  • Urine esame chimico-fisico e microscopico (*)
  • Virus Immunodef. acquisita (HIV 1-2) anticorpi: in caso di rischio anamnestico
Tra la 38a e la 40a settimana
  • Urine esame chimico-fisico e microscopico (*)
(*) In caso di batteriuria significativa
  • Esame culturale dell’urina (Urinocoltura)
  • Ricerca completa microrganismi e lieviti patogeni incluso: Conta batterica e saggio di inibizione nella crescita.
NOTE

Per tutte le altre eventuali esenzioni (p.e. minaccia d’aborto) si fa riferimento a quanto indicato dal medico curante sull’impegnativa.


Resta aggiornato


Segui il nostro blog: scoprirai promozioni, suggerimenti ed informazioni utili.


Leggi le ultime notizie
CONTATTI